Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Bagno di foresta al Rio Selvano

Ottobre 4 @ 10:00 - 16:00

€25
“Dove ti sei perduta
da quale dove non torni,
assediata
bruci senza origine.
Questo fuoco deve trovare le sue parole
pronunciare condizioni di smarrimento dire: “sei l’unica me che ho torna a casa”

Chandra Livia Candiani

Le mie proposte di bagni di foresta nascono spesso da un sentiero intuito camminando o guidando.

Mentre vado per boschi, a un certo punto accade che un’ansa, un fiume, un masso, un rumore attraggono la mia attenzione e inizia il viaggio nella mia foresta (interiore ed esteriore), una vera e propria avventura che a volte mi porta a scoprire possibili itinerari per un bagno di foresta, altre volte diventano piacevoli digressioni lungo la via.

In ogni caso, lascio che sia il bosco a decidere e a chiamare.

Così è stato in questo caso perché del Rio Selvano non avevo mai sentito parlare eppure, fermandomi lì vicino, sono bastati pochi passi per capire che “era lui” e che si sarebbe trattato di un cammino dove avrei potuto proporre una immersione sensoriale completa, insieme alle esperienze di ecologia del profondo.

Passo dopo passo si è dischiuso davanti a me un paesaggio stupefacente, con evidenti e preziosi rimandi al lavoro interiore che sempre propongo durante un bagno di foresta: è così che è nato questo cammino lungo il Rio Selvano, che faremo in una stagione dell’anno che ci chiama alla quiete interiore e al lasciar scorrere via tutto ciò che non serve più.

Il bagno di foresta è una pratica di connessione nel bosco che parte dal presupposto che “siamo natura” e che gran parte del nostro malessere origini dal fatto che abbiamo perso le nostre radici e il nostro senso di identità e appartenenza.
Lo shinrin-yoku agisce fondamentalmente su 5 livelli: psicologico, fisiologico, sociale, ecologico e spirituale riattivando un mutuo scambio di comunicazioni tra il “dentro” e il “fuori” che vivificano e mitigano il senso di separatezza e in alcuni casi di frequente e diffusa depressione in cui tutti viviamo avvolti, schiacciati dal peso di una società che predilige la produzione e l’apparire, all’ascolto e all’essere.
Nel bosco tutto questo si fa chiaro, in modo intuitivo e immediato, facilitando una immersione dei sensi tutti e una riattivazione sensoriale capace di rimetterci in moto e in comunicazione, risvegliando il nostro innato senso di appartenenza.
In questa giornata faremo una immersione sensoriale che sarà anche incontro con la poetica naturale e l’ecologia del profondo, tra gli archetipi del bosco, le immagini, i suoni, le suggestioni che abitano la foresta e il torrente ma anche il nostro cuore, risalendo il torrente, incontrando grotte, cave e luoghi di grandissimo fascino.
Conosceremo soste e incontri, silenzi e passi lenti e ancora profumi, suoni, pelle che si risveglia a contatto con il sole, intimità che si rendono possibili proprio grazie al silenzio e su tutto, sempre, regnerà lo sguardo benevolo della foresta.
 
Questa pratica si arricchisce di momenti di silenzio e di ascolto interiore che facilitano il contatto con se stessi e l’ingresso in una dimensione di intimità, accettazione incondizionata di sé e disposizione d’animo aperta e accogliente.
La meditazione è una pratica seminale quotidiana, nella quale creiamo le condizioni favorevoli per coltivare le qualità del cuore e la spaziosità necessaria per far fronte ai passaggi angusti del malessere attraverso un vero e proprio sforzo eroico, perché, specie i primi tempi, non c’è niente di naturale nello stare seduti immobili su di un cuscino ad ascoltare il nostro respiro.
 
Meditare è dunque un rinnovare quotidianamente un intento, una direzione chiara e incontrovertibile che desideriamo dare ai nostri giorni e quindi anche alle nostre relazioni e a tutto ciò che le anima nel quotidiano.

Qualcosa su di me:
Sono una ecoterapeuta, mindfulness counselor a indirizzo transpersonale, forest bathing trainer del Forest Therapy Institute.
Vivo e amo la Natura da sempre e da alcuni anni mi sto dedicando a Lei completamente.
Al momento sto completando gli studi alla Facoltà di Psicologia, con una tesi che approfondisce le relazioni esistenti tra le pratiche di bagni di foresta la mindfulness e i processi di espansione della coscienza ecologica individuale e collettiva, perché sono profondamente affascinata dal mondo naturale e dalla sua intima relazione con l’essere umano.
Mi appassionano le reti, le relazioni, gli scambi generativi e ogni cosa in natura parla la lingua delle connessioni neurali: si pensi alle radici, alla micorriza che unisce e sostiene le piante, per mezzo delle ife, coprendo distanze impensabili.
Partecipare al bagno di foresta giornaliero, ha un costo di € 25,00 + € 5,00 di iscrizione all’Associazione Silvatica per l’anno in corso comprensiva assicurazione rc.
Se vuoi conoscere meglio l’attività dell’Associazione Culturale Silvatica, leggi qua—> http://fravola.it/silvatica
Per sapere cosa ti sarà necessario avere con te ed eventualmente scaricare il modulo per associarti nel caso tu non lo abbia ancora fatto, guarda qua: http://fravola.it/iscriviti-al-bagno-di-foresta/
TI RICORDO CHE L’ESPERIENZA PREVEDE UN NUMERO CONTENUTO DI PARTECIPANTI NEL RISPETTO DELL’EMERGENZA SANITARIA IN CORSO E CHE SONO RITENUTE VALIDE SOLO LE ISCRIZIONI VIA GOOGLE FORM DA ME CONFERMATE VIA MAIL.
Per info e prenotazioni compila questo form —> https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSd2rxkL_PlSWed5N4SjObPcMTJXvCw6f21k8AZ8Kgd6KBP-TA/viewform

Dettagli

Data:
Ottobre 4
Ora:
10:00 - 16:00
Prezzo:
€25
Categoria Evento:
Tag Evento:
, , , , , , , , ,

Iscriviti al volo alle mie lettere: riceverai subito la password per avere libero accesso alla sezione delle risorse gratuite in materia di Mindfulness, bagni di bosco e viaggi ispirazionali, che metto a disposizione alla pagina “semi gratuiti”.

Ti invierò di volta in volta anche  tutti gli ultimi post, oltre che le novità dal Podere, gli aggiornamenti sui corsi, gli eventi e i bagni di bosco.

Iscriviti

Email*




Privacy Policy