Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Bagno di foresta a Pratofiorito

Maggio 30 @ 9:30 - 17:00

€30

Le narrazioni poetiche sono da sempre un veicolo di risveglio, un modo per guardare alla propria storia personale cambiando prospettiva.

La chiave di accesso a questo tipo di narrazioni, è il mito.

Ci ricorda infatti James Hillman, quanto sia essenziale riacquistare la prospettiva mitica, che manca del tutto nel nostro modo letterale di confrontarci con amici e e nemici, bianco e nero, buoni e cattivi. Nel momento stesso in cui rifiutiamo di vedere le virtù dell’altro, non riusciamo a vedere le nostre ombre. Hillman applica la saggezza del mito, che mostra come ciò che consideriamo positivo proietti delle ombre e allo stesso modo l’oscurità abbia in sé una luce che redime.

Parlare il linguaggio del mito è parlare il linguaggio dell’anima, sostenendo un cammino di guarigione capace di farci uscire dalla narrazione autobiografica infarcita di “io me”, per tornare ad appartenere, nella nostra complessità e totalità ad un mondo che ci vuole uniti, interconnessi ed interdipendenti nella misteriosa e affascinante trama della vita..

Camminare in un bosco, spesso ci aiuta a ritrovare questo linguaggio, attraverso l’ispirazione, le suggestioni, la mutevolezza delle forme che si ripetono nei frattali e uniscono ogni cosa.

In tutte le culture esiste il mito del ritorno, del ritrovare casa dopo un viaggio profondamente trasformativo, nel quale abbiamo affrontato demoni interiori, paure, sabotaggi, fantasmi di un passato che molto spesso condiziona il presente e persino il futuro con la sua abilità di legare a sé le generazioni in un unico cordone di sofferenza.

In un bagno di foresta cerco di far rivivere, in modo più o meno celato, la stessa narrazione contenuta nel viaggio di conoscenza offerto dall’archetipo del Viaggio dell’Eroe, e cerco di farlo in chiave poetica, sostenuta dal grande potere di guarigione che il bosco ha su ognuno di noi.

Per me quindi l’ecoterapia e in particolare un’esperienza di shinrin-yoku, è un’occasione per rinsaldare questo legame che gli antichi conoscevano, praticavano e coltivavano, a partire da un semplice invito al “viaggio” che ognuno di noi ha la possibilità di sperimentare in modi del tutto personali e mai uguali.

A mio avviso, un bagno di bosco è essenzialmente un invito al viaggio, in un momento storico in cui la sedentarietà, il blocco (emotivo oltre che fisico) è dilagante ed è diventato urgente oltre che necessario, trovare strade di senso, percorsi in grado di farci incontrare nuovamente la “smarrita via” per dar voce al sommesso canto dell’anima che chiede di tornare a casa, ritrovando senso e scopo nella vita.

Lungo la via siamo fondamentalmente chiamat* a ritrovare la nostra voce interiore, espressione di un immaginario che ci mette in relazione intima e profonda con la nostra anima smarrita.

Ritrovare la nostra anima frammentata, significa anche tornare a far parlare la nostra intima parte istintiva, selvaggia, che sa farsi quercia, radice, foglia, volo di poiana, risvegliando il nostro spirito animale.

Farlo, significa uscire dalla narrazione personale che fa di noi la vittima di un fato avverso, cambiando il mito che stiamo mettendo in scena, per sviluppare un racconto di noi pieno di risorse e capacità creativa.

Come sempre posso ospitare un numero ristretto di persone  e per prenotarsi è necessario compilare il form che trovi cliccando qua

 


Qualcosa su di me:

Sono una ecoterapeuta, mindfulness counselor diplomata presso ilmonastero buddista ITLKforest bathing trainer certificata dal “Forest Therapy Institute” che ha una esperienza di vita e di lavoro intimamente legata al mondo della crescita personale.

Ho una laurea in psicologia nella quale ho approfondito le relazioni esistenti tra le pratiche di bagni di foresta, la mindfulness e i processi di espansione della coscienza ecologica individuale e collettiva, perché sono profondamente affascinata dal mondo naturale e dalla sua intima relazione con l’essere umano. Attualmente sto proseguendo miei studi di psicologia, con una specializzazione clinica.

Ho sviluppato il mio interesse per l’ecologia del profondo a scopo terapeutico, frequentando il Professional Ecotherapy  Tranining and Certificate Program a cura della psicoterapeuta ed ecoterapeuta Ariana Candell fondatrice dell’Earthbody Institute di Berkeley (USA).

Ho studiato le relazioni tra psicodharma e psicologia occidentale presso il Tara Mandala Center, in Colorado (USA) a cura di Lama Tsultrim Allione, con un focus specifico sul femminile illuminato e un lavoro gestaltico sui blocchi interiori.

Sempre in tema di femminile illuminato, sto sviluppando uno studio  di psicologia junghiana sul processo di individuazione e integrazione del femminile attraverso il mito, incorporando sogni, arte, movimento gentile, musica e danza,  presso il Pacifica Graduate Institute,  Santa Barbara (USA).

Sto approfondendo il mio interesse per l’espansione degli stati di coscienza a scopo terapeutico,  frequentando l’awakened mind training  presso l’Arthur Findlay College, Londra (UK).

Mi sto formando come costellartrice familiare con l’approccio sistemico aperto alla Mindfulness introdotto da  Attilio Piazza, allievo diretto di Bert Hellinger.

Sto studiando e praticando la via maya-tolteca di cosmovisione della Via Salka.

Se vuoi saperne di più clicca qua.

Dettagli

Data:
Maggio 30
Ora:
9:30 - 17:00
Prezzo:
€30
Categorie Evento:
,
Tag Evento:
, , , , , , , , , , ,