Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

Il Cerchio della Selva – gruppo di meditazione online

8 Novembre 2022 @ 19:00 - 28 Marzo 2023 @ 20:00

Durante gli studi per diventare mindfulness counselor, ho incontrato la pratica meditativa e ho iniziato  a studiare lapsicologia buddista, con particolare riferimento ai benefici che l’integrazione dello psicodharma con la psicologia occidentale è in grado di portare.

Nel tempo, con gradualità e incredibile profondità, il compendio di pratiche meditative che ho potuto approfondire sia privatamente che nel corso di vari ritiri residenziali, mi ha offerto  un insostituibile “rifugio” per  imparare a gestire i momenti  più difficili della mia vita. Insieme a ciò, la pratica meditativa mi ha offerto   un approccio per affrontare il mondo con maggiore saggezza, apertura di cuore e coraggio. Con l’arrivo della pandemia, ho sentito un irrefrenabile desiderio di condividere con altri i benefici di questa straordinaria pratica, unitamente ad alcuni principi di  psicologia buddista, in segno di profonda gratitudine per gli insegnamenti ricevuti.

Con questo spirito è nato il Cerchio della Selva

Il Cerchio della Selva  è un gruppo aperto di persone che si riunisce una volta a settimana via zoom per approfondire i temi legati alla consapevolezza, alla crescita personale e all’ecoterapia poetica.

Si tratta di un percorso a cavallo tra una formazione esperienziale in mindfulness, per imparare a praticare e conoscerne alcuni principi base, coltivarsi con continuità settimanale in sangha, e un incontro con alcuni elementi di ecoterapia.

Ma non solo: questo percorso intende arricchire la formazione proposte dalla   Mindwoods Academy, andando a lavorare sulla capacità di sviluppare ascolto attivo ed equanimità, caratteristiche molto importanti nel coaching. Per questo motivo ho previsto una formazione estremamente flessibile e personalizzabile che puoi coltivare in estrema libertà, scegliendo, a costi vantaggiosi, di mettere insieme più percorsi.

Quest’anno lavoreremo al nuovo libro di Sharon Salzberg  e Robert ThurmanAma il tuo nemico” perché tutti desideriamo essere felici, ma non è chiaro in che cosa consista la vera felicità. Dovunque posiamo lo sguardo, assistiamo a scontri tra persone, ovvero alle conseguenze di una mentalità basata sulla contrapposizione “Noi contro Loro”. Questo senso di separazione e alienazione ci induce a ritenere che senza avere la meglio sugli altri o reprimere parti di noi stessi non sia possibile essere felici.

Gli insegnamenti e le pratiche di meditazione proposti in questo libro ci aiutano ad attingere alla nostra innata saggezza e compassione per trasformare radicalmente la relazione che ci lega ai nostri nemici, fuori e dentro di noi. Tendiamo a considerare chi ci circonda come un potenziale nemico e, quando le cose non vanno come vogliamo, diventiamo a nostra volta i nemici di noi stessi.

Siamo culturalmente portati a credere che la forza sia una qualità radicalmente diversa dalla gentilezza e dalla compassione. Quindi, a meno che non consideriamo nemici una persona o situazione, possiamo sentirci come se ci stessimo arrendendo o rinunciando, agendo in un modo che è sciocco o debole o autodistruttivo. A mio avviso, questo senso d’inimicizia e separazione, ovvero la distanza che ci divide dagli altri e da noi stessi, gioca un ruolo centrale nella nostra mancata comprensione di cosa sia la vera felicità.

Durante il percorso, esploreremo argomenti di psicodharma e il loro potenziale liberatorio, poco per volta, insieme a una pratica meditativa per approfondire ed esplorare le potenzialità dell’esserci e dello stare, nella quiete del respiro, abitando una nuova possibilità dell’esserci.

 

L’ultimo lunedi del del mese sempre alle 19.00, proporrò un lavoro di gruppo più ecoterapeutico che prende in considerazione i punti di unione tra ecologia profonda e psicosharma.

Il desiderio di arricchire l’esperienza anche con un lavoro di ecoterapia, nasce dalla considerazione secondo la quale abbiamo tutte una storia selvaggia da raccontare che nel tempo ci ha rese le persone che siamo e allo stesso tempo siamo tutte alla ricerca di senso e scopo, di una connessione più profonda e vivificante.

Chiedere alla Terra che ci guidi, ci mostri , ci accompagni, significa fare un viaggio interiore nel nostro Sé  ma anche in quello esteso di fiumi, oceani, deserti, montagne e foreste, scoprendo il mandala che ci abita e che è capace di riportarci “a casa”.

Quello dell’imparare a leggere e ad abitare approfonditamente i nostri paesaggi interiori, è un invito a risvegliarci all’antica coscienza ecologica della Terra che risiede in tutti noi a cui possiamo sempre accedere.

E se curare il mondo iniziasse da “dentro”?

NB. Il primo incontro, l’8 novembre, è gratuito e aperto a tutt*.

Gli incontri si terranno tutti i martedi , dal’8 novembre al 27 marzo, dalle 19.00 alle 20.00

Questo percorso è combinabile con le altre formazioni che ho in programma, e le iscrizioni chiudono il 30 settembre

Per iscriverti


Qualcosa su di me:

Sono una ecoterapeuta, mindfulness counselor diplomata presso il monastero buddista ITLKforest bathing trainer certificata dal “Forest Therapy Institute” e life coach a indirizzo psicodinamico e socia dell’ International Ecopsychology Society.

Ho una laurea magistrale in psicologia clinica, nella quale h0 approfondito i benefici dell’ecoterapia associata alla allaTerapia Focalizzata sulla Compassione di Gilbert e all’ecologia del profondo. Nella tesi laurea triennale in psicolgia, ho invece approfondito  le relazioni esistenti tra le pratiche di bagni di foresta, la mindfulness e i processi di espansione della coscienza ecologica individuale e collettiva, perché sono profondamente affascinata dal mondo naturale e dalla sua intima relazione con l’essere umano.

Sono coautrice dell’articolo “La psicanalisi e gli spazi verdi”, contenuto all’interno del libro Salvarsi con il verde – la rivoluzione del metro quadro vegetale a cura di Andrea Mati

Sono insegnante certificata  di EcoNidra, con un focus specifico sulle tecniche di rilassamento in natura a indirizzo psicosintetico e sulle pratiche di consapevolezza negli stati ipnagogici.

Ho sviluppato il mio interesse per l’ecologia del profondo a scopo terapeutico, frequentando il Professional Ecotherapy  Tranining and Certificate Program a cura della psicoterapeuta ed ecoterapeuta Ariana Candell fondatrice dell’Earthbody Institute di Berkeley (USA).

Attualmente sono socia con la mia Associazione Culturale Silvatica,  della Scuola Italiana di Medicina Forestale  e i  percorsi di formazione e/o le immersioni sensoriali che propongo, valgono come tirocinio per completare la formazione AIMEF.

Ho approfondito le relazioni tra psicodharma e psicologia occidentale presso il Tara Mandala Center, in Colorado (USA) a cura di Lama Tsultrim Allione, con un focus specifico sul femminile illuminato.

Sempre con Lama Tsultrim Allione sto frequentando un percorso triennale per diventare facilitatrice del metodo Feeding Your Demons: una pratica che consente un lavoro approfondito sugli aspetti distruttivi della nostra psiche con una lettura che integra lo Dzog Chen  a un lavoro gestalitico sui blocchi interiori.

Ho coltivato il mio interesse per l’espansione degli stati di coscienza a scopo terapeutico,  frequentando l’awakened mind training  presso l’Arthur Findlay College, Londra (UK).

Ho studiato e praticato il protocollo Mindfulness of Dream & Sleep con Charley Morley insegnante di sogno lucido e autore, tra gli altri, del libro Wake Up to Sleep: una guida pratica  per trasformare stress e trauma  e ristabilire un buon equilibrio emotivo. Il protocollo Mindfulness of Dream & Sleep aiuta a ridurre lo stress prima di coricarsi e  a ottimizzare la qualità del sonno.

Ho approfondito gli studi con Joanna Macy alla School for The Great Turning che mette in evidenza  i punti di incontro tra saggezza personale, ecologica e spirituale per rafforzare il self empowerment e incoraggiare la guarigione del pianeta.

Sono iscritta a La logica e il dibattito – La dialettica per lo studio e l’apprendimento dei fenomeni presso l’ITLK, un percorso triennale  a cura di Atisha Mathur, volto a esplorare e ad approfondire il ragionamento logico. Lo scopo della logica è quello di capire fenomeni che non sono direttamente percepibili dai sensi, ovvero sono  fenomeni nascosti. I fenomeni nascosti sono alla base dell’esistenza di ciò che percepiamo e ne determinano il modo di funzionare.

Sto proseguendo gli studi di approfondimento degli stati alterati di coscienza  a scopo terapeutico presso la SoulWell Academy, attraverso  l’Awakig Mediumship Method.

Se vuoi saperne di più clicca qua.