La terapia focalizzata sulla compassione

da | Nov 25, 2019 | Supporto psicologico

La “Terapia basata sulla Compassione”, è un approccio psicoterapeutico di recente diffusione che fa parte delle Psicoterapie Cognitivo Comportamentali Mindfulness-based. 

E’ stata sviluppata dal Paul Gilbert (2005), professore di psicologia presso l’Università di Derby nel Regno Unito, da anni impegnato nella ricerca scientifica sul senso di colpa, sulla vergogna e sull’autocritica, da egli ritenuti elementi centrali di molti disturbi psicologici, dalla depressione alle psicosi.

Per me, la cosa interessante è che questo approccio nasca dall’osservazione secondo la quale i pazienti particolarmente inclini ad auto-colpevolizzarsi e denigrarsi, non migliorano con gli approcci “standard”.

Secondo Gilbert in questi pazienti così autocritici c’è uno squilibrio, acquisito nell’infanzia, nei sistemi di regolazione delle emozioni, ragione per cui, per essi, non è sufficiente la comprensione logica, razionale delle proprie distorsioni cognitive: serve di più, serve il cuore.

Infatti l’attività ruminativa che parte dopo aver commesso un errore, in questi casi può essere messa in relazione alla paura (minaccia) di essere considerato incompetente ed è connessa all’attività del sistema di ricerca di stimoli e risorse.

L’idea è che la persona rumini per riesaminare più volte l’errore commesso al fine di non ripeterlo in futuro e poter essere così considerata una persona valida e competente (desiderio di realizzazione).

Grazie a questo tipo di approccio, le persone hanno l’opportunità di capire che hanno bisogno di cambiare alcune cose nelle loro vite, di rinunciare ad altre, fare i conti con le proprie perdite, riassettare il loro sistema di valori: tutti compiti che richiedono coraggio e una voce interiore gentile, che sia supportiva e di sostegno.

Molto spesso, se nell’infanzia non si sono create le condizioni perché questo accadesse, una qualità di ascolto empatico, aperta, non giudicante e amorevole che si stabilisce anche in una seduta di counseling, può aiutare la persona ad attivare dentro di sé altrettante risorse.

La pratica meditativa quotidiana rappresenta da questo punto di vista un vero e proprio toccasana, perché stimola e accresce la dimensione auto accudente, ci riavvicina alla nostra intima essenza, silenziando sempre più il chiacchiericcio interiore e disperdendo l’insana abitudine alla ruminazione interiore.

Nell’ascolto del silenzio interiore, cadono le maschere, comprese quelle che rappresentano la nostra “storia personale” e torniamo a incontrarci e a manifestarci nella nostra intima, luminosa e pacifica natura.

Qualcosa risuona in quello che hai letto?

 Scopri cosa possiamo fare insieme

CIAO, IO SONO FRANCESCA

Sono una psicologa clinica, forest bathing trainer e mindfulness counselor.
Ho approfondito il mio interesse per l’ecopsicologia con un master in Ecoterapia e Ecologia del profondo, ma soprattutto con la scelta di vivere in un bosco.

Attualmente sono specializzanda presso l’Istituto di Psicanalisi Relazionale e Psicologia del Sé a Roma.

Leggi di più

Ho una laurea magistrale in psicologia clinica e dinamica, nella quale ho approfondito i benefici dell’ecoterapia e delle immersioni sensoriali nel bosco, associati alla Terapia Focalizzata sulla Compassione di Gilbert e all’ecologia del profondo. Sono coautrice dell’articolo “La psicanalisi e gli spazi verdi”, contenuto all’interno del libro Salvarsi con il verde – la rivoluzione del metro quadro vegetale che mette in luce gli aspetti terapeutici della natura in una seduta psicoanalitica.

Mi sono diplomata facilitatrice del metodo Feeding Your Demons® con Lama Tsultrim Allione, che ne è la creatrice. Si tratta di una pratica che consente un lavoro approfondito sugli aspetti distruttivi della nostra psiche, con una lettura che integra lo Dzog Chen a un lavoro gestalitico sui blocchi interiori.

Lama Tsultrim è una insegnante di buddhismo di livello internazionale oltre che l’autrice di numerose pubblicazioni. Si concentra sugli insegnamenti di Dzog Chen e sul lignaggio di Machig Labdrön, fondatrice del lignaggio Chöd.

Al Tara Mandala Center, in Colorado (USA)  ho approfondito le relazioni tra psicodharma e psicologia occidentale  acura di Lama Tsultrim Allione, da cui ho ricevuto l’iniziazione alla pratica del mandala delle dakini, con un focus specifico sul femminile illuminato.

Sono insegnante certificata di EcoNidra, con un focus specifico sulle tecniche di rilassamento in natura a indirizzo psicosintetico e sulle pratiche di consapevolezza negli stati ipnagogici.

Sono allieva della Bert Hellinger Schule, una scuola di formazione orientata ai contenuti e alle intuizioni della Hellinger Sciencia®, la scienza di tutte le nostre relazioni, fondata da Bert Hellinger, padre delle costellazioni familiari praticate e insegnate in tutto il mondo.

Ho frequentato  il  Compassion Focused Therapy – Training di 1° livello del   “Compassionate Mind – Italia”, emanazione della Compassionate Mind Foundation Inglese di Paul Gilbert.

Ho coltivato il mio interesse per l’espansione degli stati di coscienza a scopo terapeutico,  frequentando l’Awakened Mind Training presso l’Arthur Findlay College, Londra (UK), dove tutt’ora approfondisco e pratico la mediumship.

Ho studiato e praticato il protocollo Mindfulness of Dream & Sleep con Charley Morley insegnante di sogno lucido e autore, tra gli altri, del libro Wake Up to Sleep: una guida pratica per trasformare stress e trauma e ristabilire un buon equilibrio emotivo. Il protocollo Mindfulness of Dream & Sleep aiuta a ridurre lo stress prima di coricarsi e  a ottimizzare la qualità del sonno.

Ho approfondito gli studi con Joanna Macy alla School for The Great Turning, che mette in evidenza i punti di incontro tra saggezza personale, ecologica e spirituale per rafforzare il self empowerment e incoraggiare la guarigione del pianeta.