IMG_9189

Riconoscere la propria strada, cercare un passo somigliante, senza scatti, rincorse o inchiodate repentine.

Solo un andare, quieto e misurato, che segua il ritmo dei respiri e l’alternarsi delle stagioni.

Qualcosa di onesto e di vero, senza pretese, magari con qualche sbucciatura che frizza sul ginocchio, ma tremendamente sincero.

Non occorrono riflettori, possono venir meno i clamori, a che servono tanti onori: a patto che ci sia  quel cuore, onesto e disinvolto, che batte costante e allegro, che fa scegliere situazioni simili e allontana ciò che è altro da sé.

Un percorso solitario, forse, che certamente non arriva a tutti ma che quando si fa sera porta con sé la buona novella di chi non si è risparmiato e sa gioire di quello che c’è.

Cose semplici, annotate qui per caso, frasi, pensieri, parole veloci e poi nuvole e sole e poi vento e infine  un nuovo andare, senza scatti, rincorse o inchiodate repentine.