bouquet da sposa con fiori di campo dell'Isola d'Elba

[ph.paolomeitrelibertini.com]

Viburno, mirto, rosmarino, giunchiglie, rami di mandorlo e altre essenze locali si intrecciano e si combinano con rara grazia tra le mani di Angela che compone con perizia e amore le sue composizioni.

Angela è un’altra storia bella, una delle tante che animano elbaexperience, ovvero le proposte di soggiorno esperienziali all’Isola d’Elba (Livorno) e sta lavorando a una profumatissimo corso di composizione floreale a partire dalle essenza di giardino, tuttto per noi.

Si, perché elbaexperience prevede oltre che momenti di formazione in aula vere e proprie esperienze sul territorio, alla scoperta di un’Isola d’Elba meno conosciuta e non per questo meno affascinante.

Di che si tratta? Di weekend o di vere e proprie settimane di soggiorno emozionali,  pensati per chi oltre a visitare l’isola e/o  voler fare formazione,  voglia farsi un giro con gli occhi dei locali, raccogliendo storie, suggestioni, esperienze che nascono qui, su questo scoglio fiorito.

Penso a chi, come me, quando viaggia ha sete di scoperta, voglia di entrare in contatto con l’anima di un luogo e ha genuino interesse per lo scambio tra persone.

La mia proposta è figlia di un’esperienza quasi ventennale nel campo dell’accoglienza, da cui ho ricavato la convinzione che per alcuni di noi il viaggio è metafora di vita, occasione di incrocio, preziosa occasione di conoscenza ma non solo.

In Elbaexperience metto dentro anche l’esperienza che sto maturando in qualità di coach e all’occasione inserisco nel percorso di conoscenza del territorio, vere e proprie esperienze di Personal Branding e di Design Thinking, utili per chi voglia imparare a comunicarsi meglio o anche  iniziare una nuova attività e quindi si trovi a dover capire in cosa risieda il suo valore aggiunto.

L’esperienza mi ha insegnato che camminare in natura aiuta ad allentare i freni inibitori e a entrare in contatto in modo più genuino e meno mediato con i propri contenuti.

Non solo: sono convinta che allentare i pensieri, muovere le mani, partecipare a un progetto creativo condiviso sia un ottimo allenamento per il problem solving e il lavoro di squadra.

I ferri del mestiere di Angela che per noi organizza corsi creativi dove imparare a fare ghirlande di fiori di giardino e erbe aromatiche

I ferri del mestiere di Angela che per noi organizza corsi creativi dove imparare a fare ghirlande di fiori di giardino e erbe aromatiche

Vedi, non è un mistero che questi siano tempi difficili e liquidi, nei quali al crollo delle vecchie certezze fa seguito un crescente bisogno di trovare risposte a domande di carattere esistenziale che mai come oggi si affacciano.

Da questo punto di vista, il design thinking offre un approccio innovativo e persona centrico che può’ offrire soluzioni differenti a questioni annose.

Ridisegnare, riconnettere, riaccendere sono le parole chiave di chi desideri fare impresa oggi.
Siamo nel bel mezzo di un importante cambio di paradigma: per dirla con Darwin, sopravvive la specie che si adatta meglio e che lo fa con una visione precisa, allineando i propri valori e i propri principi, aggiungo io.

Le esperienze che propongo all’Isola d’Elba hanno anche questo obiettivo: mettere a fuoco strategie, contenuti, capacità espressive ma da un punto di vista differente, camminando in Natura, conoscendo luoghi e persone, entrando in contatto con una dimensione diversa che sollecita la nostra capacità di adattamento e attinge al nostro naturale potenziale creativo.

Momenti di formazione in natura si alternano alla scoperta di un territorio ricco di tradizioni e bellezza.

Quindi quando inizia #elbaexperience? 

Beh, intato fammi ricordare che hai la possibilità di fare due percorsi, ovvero:

  • un percorso breve, di due giorni,  con #elbaexperience weekend, adatto a chi abbia poco tempo e voglia comunque fare una full immersion nei propri contenuti
  • un percorso di quattro giorni con  #elbaexperience storytelling, che si propone di viaggiare dentro all’organizzazione dei tuoi contenuti in chiave di racconto digitale in modo più approfondito

Le prossime date in programma sono a Pasqua e in alcuni week end di Aprile e di Maggio ovvero:

A Pasqua: dal 26 al  29 Marzo  ti propongo una #elbaexperience storytelling, ovvero una quattro giorni di full immersione nei tuoi contenuti e nella tua “brand consapevolezza”.

Parleremo di Brand identity, metteremo a fuoco i tuoi contenuti partendo dal punto di vista dei tuoi clienti, ci chiederemo cosa fai, come lo fai, perché lo fai ed esploreremo stili narrativi a partire dai sistemi rappresentazionali, camminando in Natura.

Ma non solo: esploreremo campi e sentieri marini a caccia di profumi locali ed erbe eduli, ci immergeremo in una esperienza di cucina (che non a caso chiamo emotiva) con un corso capace di raccontare il territorio a partire dai suoi sapori a cura di Michele, talentuoso chef locale con cui ho collaborato per anni, mettendo a fuoco una comune visione di accoglienza all’Isola d’Elba.
La cucina emotiva che ti racconteremo Michele ed io è un esempio concreto di design thinking: una soluzione creativa e alternativa trovata otto anni fa per rispondere a un’esigenza di fruizione territoriale che non aveva ancora voce (ma di questo parliamo insieme al corso).

 

cucina emotiva all'isola d'Elba

profuma di erbe selvatiche e di racconti d’isola il viaggio nella cucina emotiva che ti propongo [ph. Nena & Tomy]

Ma cosa si intende esattamente per  design thinking?

Quel che lo differenzia da il solito processo creativo (Problema>idea>soluzione) è l’atteggiamento stesso verso la fase di progettazione e di creazione. L’attenzione viene focalizzata sulla parola “thinking” e quindi sul fatto che alla base di ogni progetto ci sia il tentativo di rispondere ad una necessità umana.

Il design thinking è quindi un processo incentrato sulla persona (human-centered), sui suoi bisogni e sulle soluzioni che vengono ideate. È l’utente, attraverso osservazioni e ricerche da parte del designer, a decidere se un prodotto debba esistere o meno.

Herbert Simon, noto economista e psicologo della seconda metà del ‘900 affermò nel suo libro Le scienze dell’artificiale, che in questo tipo di processo creativo, “non ci sono giudizi. Questo fa si che venga eliminata la paura di fallire aumentando gli input e la partecipazione. Le idee spontanee sono le benvenute, perché sono quelle che portano alle soluzioni più creative. Chiunque è un designer, e il design thinking è un modo per applicare le metodologie del design alla vita di tutti i giorni.

 

Insomma, porta un problema: insieme vedremo di guardarlo da una prospettiva del tutto nuova, avvalendoci anche delle esperienze in natura.


 

Tra Marzo e Maggio ti propongo invece alcune date di #elbaexperience weekend della durata di due giorni ciascuno.

Nel primo giorno in aula lavoriamo al tuo Who-What-How -Why, approfondendo insieme il tema della tua brand awareness, partendo dal punto di vista del tuo cliente.

Daremo un nome, un’età, una manciata di interessi al tuo interlocutore, impareremo a cercarlo in rete e ad avere cura di ciò che gli serve.

L’indomani è prevista una esperienza in  Natura  di due/tre ore, con il Taccuino dell’esploratore: un percorso immerso nella macchia isolana durante il quale  fare esperienza diretta dei sistemi rappresentazionali attraverso i quali ognuno di noi conosce e racconta il mondo.

Tu vestiti comoda, al taccuino e alla penna ci penso io: dovrai camminare, stare in silenzio, scrivere e guardare il mondo da una diversa prospettiva

Le date ad oggi disponibili per i weekend sono:

Marzo, il 26 e il 27,  Aprile, il 24 e il 25
Maggio, il 7 e l’8 oppure  il 21 e il 22

esperienze di viaggio all'Elba con Francesca Campagna

Meno turisti, più viaggiatori all’Isola d’Elba 🙂

 

Ok ma quanto costa?

#elbaexperience storytelling per gruppi (2/8 persone) costa  € 350,00 (se prenoti entro Febbraio paghi € 290,00) e comprende:

  • due giornate di formazione
  • l’escursione con il taccuino dell’esploratore
  • la passeggiata in Natura a cogliere e riconoscere erbe eduli
  • il corso di cucina emotiva
  • le dispense
  • la cena condivisa

#elbaexperience weekend per gruppi (2/8 persone) costa € 180,00 (se prenoti entro Febbraio paghi € 140,00) e comprende:

  • la giornata di formazione
  • l’escursione in natura taccuino dell’esploratore
  • il materiale di cancelleria necessario all’esperienza in Natura
E se porti un’amica o un amico, hai il 25% di sconto (fare le cose insieme ci piace tanto)

Tieni presente che puoi liberamente scegliere tra le proposte (in progress) di fruizione territoriale per arricchire e ampliare di escursioni, volti, persone e storie la tua unica e inimitabile esperienza di soggiorno all’Isola d’Elba (Livorno) oltre che aggiungere esperienze e/o ore di formazione con me su richiesta.

Qualora tu volessi arricchire la tua esperienza di Isola d’Elba, puoi scegliere tra:

un’ora di yoga in Natura con un’insegnante qualificata, per entrare in contatto con l’isola allungando il respiro, facendo spazio, prendendosi tempo, guardando al qui e ora (una sorta di riscaldamento del corpo e della mente per affrontare gli esercizi e le esperienze di coaching che faremo)

i 7 passi vero la chiarezza – esperienza al mare di un’ora circa , di prima mattina,  durante la quale ci focalizzeremo su:
chiarezza, consapevolezza, entusiasmo, focus, impegno, momentum, strategia e metodo seguita da una colazione condivisa in spiaggia e tempo per scrivere, pensare, lasciare andare (se la stagione lo consente, ti consiglio di portarti il costume e l’asciugamano) 

corso di ghirlande fiorite con  essenze di giardino, erbe aromatiche  e  materiali di riciclo a S.Ilario

 

Nelle proposte che ti faccio sono esclusi i pernottamenti e i pasti ma qui di seguito ti do qualche suggerimento che spero possa servirti:

 

Vuoi provare una Elbaexperience e lavorare alla tua consapevolezza digitale in un contesto particolarmente affascinante? 

Contattami >>